Dragoncello francese

2.50

Il dragoncello detto anche estragone è una pianta aromatica perenne e cespugliosa. Ha un sapore particolare, aromatico, pungente e un po’ amaro con note di menta e sedano.

 

Categoria:
  • g
  • f
  • m
  • a
  • m
  • g
  • l
  • a
  • s
  • o
  • n
  • d

Descrizione

Il dragoncello (artemisia dracunculus), estragone o erba dragona è una pianta erbacea perenne cespugliosa appartenente alla famiglia delle Asteracee o Composite. Ha un sapore aromatico, pungente e un po’ amaro con note di menta e sedano. Il suo nome deriva dal latino dracunculus cioè “piccolo serpente”, forse per l’aroma pungente o per la forma delle radici che ricordano un groviglio di serpenti.

Le foglie del dragoncello vanno conservate fresche, magari tritate e messe in freezer, poiché da essiccate perdono molto del loro aroma intenso.

Come si coltiva

Il trapianto è da effettuarsi in tarda primavera con distanze non inferiori ai 50 cm. Anche se la pianta è perenne si consiglia di coltivarle per 3 – 4 anni procedendo con una potatura invernale.

Mantenere ben drenato il terreno.

Utilizzi

Utilizzi in Fitoterapia

Il dragoncello ha proprietà antisettiche, digestive, emmenagoghe, stimolanti, stomachiche, vermifughe. Solitamente le foglie e le sommità fiorite si utilizzano tramite un infuso che aiuta la digestione, stimola l’appetito e combatte i vermi intestinali. L’infuso viene preparato, invece, con la pianta essiccata che regola il ciclo mestruale. L’infuso di radici da sollievo al mal di gola.

La masticazione delle foglie riduce la sensibilità delle papille gustative, utile nel caso di assunzione di farmaci amari.

 

Utilizzi in Cucina

La pianta viene utilizzata per alcune ricette toscane e parecchio nella cucina francese per insaporire uova, carne, pesce e diverse verdure come pomodori, asparagi, patate e cipolle. È uno dei componenti principali della salsa bernese che si usa per insaporire la carne alla griglia.

Le foglie fresche si possono aggiungere alle insalate. Si possono utilizzare anche per preparare delle salse semplicemente frullandole con dei semi oleaginosi, qualche goccia di succo di limone, aglio fresco e olio di oliva extravergine. Tali salse si possono poi utilizzare in accompagnamento a dei piatti sofisticati oppure semplicemente per apportare la parte cremosa ai tramezzini.

Formati disponibili

Vaso 10 cm, altezza totale 20/25 cm

Info